Ozieri, Venerdì 20 Settembre 2019

Sostegno alle famiglie nella fase pre e post adozione di un minore straniero

Un progetto per il sostegno e la formazione alle famiglie nella fase pre e post adozione di un minore straniero

Presentato oggi dall'Assessorato alle Politiche Sociali presso il Centro per la Famiglia di via Tola

L'Assessorato alle Politiche Sociali ha oggi presentato presso il Centro per la Famiglia ubicato in Ozieri, via Leonardo Tola il Progetto per il sostegno e la formazione alle famiglie nella fase pre e post adozione di un minore straniero.
Tale Progetto nasce dalle disposizioni della Legge n. 476/98, di ratifica ed esecuzione della Convenzione Aja del 1993 e di modifica della Legge n. 184/1983 che impone una profonda revisione culturale ed organizzativa sia in coloro che intendono adottare un bambino sia negli operatori dei servizi coinvolti nel procedimento adottivo impegnati nel preparare, facilitare, seguire l'inserimento del bambino straniero, spesso di cultura, razza e lingua diversa, in una famiglia italiana.
La Legge dispone che i servizi socio-assistenziali degli Enti locali singoli o associati svolgano le seguenti attività:

  • informazione sull'adozione internazionale e sulle relative procedure, sugli Enti autorizzati e sulle altre forme di solidarietà nei confronti dei minori in difficoltà, anche in collaborazione con gli Enti autorizzati;
  • preparazione degli aspiranti all'adozione, anche in collaborazione con i predetti enti;
  • acquisizione di elementi sulla situazione personale, familiare e sanitaria degli aspiranti genitori adottivi, il loro ambiente sociale, le motivazioni all'adozione, le loro capacità, indicazioni dei minori che essi sarebbero in grado di accogliere.

L'adozione costituisce una forma di genitorialità e filiazione complessa per i suoi molteplici risvolti, sia sul piano della realtà esterna che di quella interna, la genitorialità adottiva richiede risorse specifiche, necessarie ad aiutare un bambino a superare il trauma conseguente all'abbandono e alla discontinuità relazionale.
Con il progetto, articolato in tre moduli, si intende offrire alle coppie adottive o aspiranti all'adozione un ventaglio di risorse che, partendo dall'attività di informazione e preparazione, conduca verso spazi di riflessione e approfondimento, affiancando a questi due momenti un lavoro di consulenza di coppia o individuale di cui gli interessati possano usufruire per particolari esigenze.
Il progetto quindi sarà articolato nei seguenti tre moduli:
a) Gruppi informativi-formativi;
b) Gruppi di incontro e approfondimento;
c) Spazio di consulenza.

L'Equipe professionale è composta da uno psicologo e dalle assistenti sociali del Comune di Ozieri che cureranno il coordinamento tecnico.
"Auspico dichiara l'Assessore che lo sforzo degli operatori coinvolti nel progetto sia compensato dalla partecipazione e adesione di coppie aspiranti all'adozione, segno che la nostra Città, anche in tempo di crisi economica, vuole concretamente correre in aiuto a chi versa in maggiore difficoltà."

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: 079/781257 fax 079/781262.

Versione stampabile