Ozieri, Sabato 21 Settembre 2019

Referendum popolari del 21 e 22 giugno 2009

Referendum popolari del 21 e 22 Giugno 2009

Saranno tre i quesiti referendari che riguarderanno la legge elettorale.
Si vota domenica 21 giugno e Lunedì 22 giugno 2009.

Il Consiglio dei Ministri del 30 aprile 2009 ha individuato nel 21 giugno prossimo la data da proporre al Capo dello Stato per la nuova indizione delle tre consultazioni referendarie, a seguito dell'entrata in vigore della legge n. 40 in base alla quale è previsto, ai sensi dell'articolo 75 della Costituzione, che i referendum abrogativi da tenersi nel 2009 abbiano luogo in una domenica compresa fra il 15 ed il 30 giugno.

Sono 3 i quesiti referendari ai quali dovranno rispondere i cittadini, proposti su moduli viola, beige scuro e verde chiaro.

Scheda colore viola

Propone l'abrogazione alla Camera dei Deputati della possibilità di collegamento tra liste, in modo da consentire l'attribuzione del premio di maggioranza alla lista che raccoglie più consensi e non più; alla coalizione.

Scheda colore beige scuro

Propone l'abrogazione al Senato della possibilità di collegamento tra liste, in modo da consentire l'attribuzione del premio di maggioranza alla lista che raccoglie più consensi e non più alla coalizione.

Scheda colore verde chiaro

Propone l'abrogazione della possibilità di candidarsi in più circoscrizioni alla Camera dei Deputati.


Il primo e il secondo quesito prevedono premio di maggioranza alla lista più votata e innalzamento della soglia di sbarramento. Le attuali leggi elettorali di Camera e Senato prevedono un sistema proporzionale con premio di maggioranza.
Il premio è attribuito su base nazionale alla Camera dei Deputati e su base regionale al Senato.
È attribuito alla "singola lista" o alla "coalizione di liste" che ottiene il maggior numero di voti. Il primo e il secondo quesito - che valgono, rispettivamente, per la Camera dei Deputati (scheda viola) e per il Senato (scheda beige scuro) si propongono l'abrogazione del collegamento tra liste e della possibilità di attribuire il premio di maggioranza alle coalizioni di liste.
In caso di esito positivo del referendum, la conseguenza è che il premio di maggioranza viene attribuito alla lista singola (e non più alla coalizione di liste) che abbia ottenuto il maggior numero di seggi.
Un secondo effetto del referendum è che abrogando la norma sulle coalizioni verrebbero anche innalzate le soglie di sbarramento: per ottenere rappresentanza parlamentare le liste devono raggiungere un consenso del 4 per cento alla Camera e 8 per cento al Senato.
Dunque la lista più votata ottiene il premio che le assicura la maggioranza dei seggi in palio. Le liste minori devono superare lo sbarramento.

Il terzo quesito riguarda l'abrogazione delle candidature plurime in più di una circoscrizione per uno stresso candidato. L'eletto in più circoscrizioni con l'attuale legge decide il destino di tutti gli altri candidati, la cui elezione dipende dal fatto che, scegliendo uno dei seggi che ha conquistato, lascia liberi gli altri. Attualmente circa un terzo dei parlamentari sono stati eletti in questo modo.
Per spiegare l'attuale meccanismo se il candidato X eletto in più liste sceglie per sé il seggio "A" favorisce l'elezione del primo dei non eletti nella circoscrizione "B"; se sceglie il seggio "B" favorisce il primo dei non eletti nella circoscrizione "A". Con l'approvazione del terzo quesito la facoltà di candidature multiple verrà abrogata sia alla Camera che al Senato.

[fonte: www.ilsole24ore.com]


Orari di apertura straordinaria degli uffici elettorali comunali

In occasione della consultazione elettorale l'ufficio Elettorale rimane aperto al pubblico per il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati delle tessere in caso di deterioramento o furto dell'originale, nei seguenti orari:

- dal 15 Giugno al 20 Giugno 2009: dalle ore 9,00 alle ore 19,00
- domenica 21 Giugno 2009: dalle ore 8,00 alle ore 22,00
- lunedì 22 Giugno 2009: dalle ore 07,00 alle ore 15,00.

È possibile votare:
- Domenica 21 Giugno 2009: dalle ore 8,00 alle ore 22,00
- Lunedì 22 Giugno 2009: dalle ore 07,00 alle ore 15,00.

Le operazioni di scrutinio avranno luogo dopo la chiusura della votazione nella giornata di Lunedì 22 Giugno 2009.

Per ulteriori informazioni rivogersi all'Ufficio Elettorale del Comune.

Versione stampabile