Ozieri, Venerdì 20 Settembre 2019

Domenica 6 settembre ore 21.30
p.zza Clarisse - Enzo Favata e Omar Sosa in concerto

"Abbas y Aguas", un progetto che parte da tre personalissime geografie musicali

Domenica 6 Settembre, nel Piazzale dell'ex Convento delle Clarisse, concerto "Abbas Y Aguas" con il trio composto dal sassofonista Enzo Favata, dal pianista e compositore cubano Omar Sosa, e dal chitarrista Marcello Peghin. (Ingresso Gratuito)

Il progetto, dal titolo"AbbasyAguas" che significa "acque ed acque", parte da tre personalissime geografie musicali, che provengono da due famose isole povere di acqua dolce, ma colme di leggende, di storie, di viaggiatori e permeate di una grande tradizione musicale: l'isola di Cuba e quella della Sardegna.

L'incontro tra il pianista cubano Omar Sosa ed il sassofonista sardo Enzo Favata non è nuovo. Personalità simili, che viaggiano nell'universo della tradizione rivisitata in chiave moderna, si sono spesso incontrati sui palcoscenici internazionali, l'arricchimento del progetto con il chitarrista sardo Marcello Peghin genera un contrasto sonoro basato sul tribalismo contemporaneo.

Abbas y Aguas è un progetto improntato sullo sciamanismo musicale di artisti contemporanei, che della cultura delle proprie isole di provenienza, Cuba e Sardegna, hanno dato immagini ed anime innovative: Sosa, Favata e Peghin hanno in comune la magia e l'ipnosi di un uso evocativo dell'elettronica, navigano con grande agiatezza nelle acque dell'improvvisazione pura, dove la musica son, quella sarda e del mediterraneo tracciano una rotta che collega l'Oceano Atlantico con il Mar Mediterraneo.

Atmosfere latine dove Sardegna e Cuba si fondono insieme in un mare di idee e rilanci musicali, una musica fortemente ritmica e al contempo ricca di poesia e melodia ipnotica, densa di minimalismo, dove il magma sonoro, genera una musica fuori dagli schemi raramente ascoltata, ma con un intenso coinvolgimento emotivo.

Un trio geniale che prende dalle isole del sole povere di acqua, dalle avanguardie jazzistiche, dai ventosi inverni mediterranei e dal caotico traffico delle metropoli del sud del mondo.


OMAR SOSA piano, electronics
ENZO FAVATA sassofoni, clarinetto basso, electronics
MARCELLO PEGHIN chitarre, electronics

Versione stampabile