Ozieri, Sabato 4 Aprile 2020

Prevenzione e controllo dell'influenza

Prevenzione e controllo della nuova influenza A (H1N1)

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha sottolineato il carattere "moderato" precisando che il livello di allerta "non è dovuto alla gravità clinica dei sintomi, ma alla grande diffusione geografica del virus". Una circolare del Ministero della Salute.

L'Assessore alle Politiche Sociali e Sanità Filippo Fele informa che il ministero della Salute, Ufficio Malattie Infettive e Profilassi Internazionale, ha diffuso una circolare sulla "Prevenzione e controllo dell'influenza: raccomandazioni per la stagione 2009-2010" contenente una serie di indicazioni su come fronteggiare l'epedemia stagionale.
Il documento contiene anche informazioni sulle principali misure di prevenzione, sulla vaccinazione e sui soggetti a rischio.
La trasmissione del virus dell'influenza, si legge nella circolare "si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. Per questo, una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione dell’influenza".
La vaccinazione è comunque la migliore forma di prevenzione che i soggetti a rischio dovrebbero fare nel periodo che va dall'inizio di ottobre fino a fine dicembre. Il modo migliore per prevenire l'influenza e le sue complicanze è rappresentato dalla vaccinazione della popolazione. In linea con quanto annunciato e con le raccomandazioni internazionali, il Viceministro alla Salute Prof. Ferruccio Fazio ha firmato il 30 settembre l'Ordinanza "Misure urgenti in materia di protezione dal virus A(H1N1)"" che integra, tenendo conto delle indicazioni del Consiglio Superiore di Sanità, quella emanata l'11 settembre 2009.
Il provvedimento individua con maggiore dettaglio le categorie di persone a cui è offerta la vaccinazione antinfluenzale con vaccino pandemico A(H1N1) a partire dal momento dell’effettiva disponibilità del vaccino. A tal proposito l'Assessore alla Sanità del Comune di Ozieri, dott. Fele, suggerisce un preventivo approfondimento con il proprio medico di fiducia per valutare individualmente l'opportunità di essere sottoposti a vaccinazione antinfluenzale.
Nella circolare vi sono anche alcuni consigli utili a ridurre la trasmissione del virus:

Consigli utili a ridurre il rischio di trasmissione del virus

  • Lavarsi spesso le mani: in assenza di acqua, uso di gel alcolici.
  • Coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani.
  • Isolamento volontario a casa di delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale.
  • Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ad es. ospedali)

Tali misure si aggiungono a quelle basate sui presidi farmaceutici (vaccinazioni e uso di antivirali).

L'Assessore Fele ha diffuso presso tutti gli uffici comunali una circolare contenente un decalogo per proteggere sé e gli altri dal rischio di diffusione dell'influenza.

Per saperne di più

Versione stampabile