Ozieri, Sabato 4 Aprile 2020

Notte Bianca - Su trinta 'e Sant'Andria

Affollati negozi e cantine, piazze e vicoli nella Notte Bianca

Si chiude con un grande successo la Notte bianca che si è svolta sabato in occasione de Su Trinta 'e Sant'Andria

Gente, tanta gente fino alle prime ore del mattino in giro per il centro di Ozieri.
Persone provenienti anche dai comuni del circondario e da Sassari o altre città dell'Isola.
Tutti fra i vicoli a vedere le vetrine a tema e viventi, gli spettacoli, artisti di strada, cori e degustare prodotti e piatti della tradizione ozierese. Cantine prese d'assalto dove oltre ai vini delle colline ozieresi si potevano assaggiare anche s'arrusitsciula, cozzulas de elda, ungieddas, favette, salsicce, formaggi greviera e pecorini.
Amministrazione comunale e Pro Loco ringraziano i gruppi, le associazioni, i cori, i commercianti e gli artigiani che per la preziosa collaborazione.
"Credo che tutti si siano sentiti partecipi di un evento che ha messo in vetrina la nostra Città, costruendo un evento di grande convivenza e socializzazione" afferma l'assessore alle Attività Produttive Antonello Sgarangella. "La nostra missione era proprio quella di dare una grande attenzione per il centrO di Ozieri, per i prodotti del territorio e per le attività commerciali ed artigianali."
Molte e diverse le iniziative avviate per l'occasione, tutte finalizzate alla creazione di un clima di festa e partecipazione.
Dal punto di vista enologico i tecnici dell'agenzia Laore hanno certificato la crescita qualitativa e quantitativa della produzione del territorio. I vini proposti: Alvarega, Redagliadu, Muristellu, Cuscusedda, Cannonau, degustati rigorosamente con i calici in vetro, hanno passato positivamente il giudizio di esperti e amatori e dimostrato nuovo interesse per lo sviluppo delle attività vitivinicole nel territorio.

Premia l'accoglienza,
organizzata nell'ambito della grande festa de Su Trinta 'e Sant'Andria dal Comune, Pro Loco, Confcommercio e Confesercenti, ha suscitato vivo interesse e notevole partecipazione. Le oltre 30 vetrine del centro sono state meta di numeroso pubblico attratto dalle esposizioni a tema o viventi.
I commercianti hanno dato il massimo per cercare di creare qualcosa di originale. C'è chi ha ingaggiato attori o modelle, chi ha allestito scene con bambini in costume o bellissime spose, e chi ha puntato sulle degustazioni.
Gli organizzatori Ringraziano tutti i commercianti e artigiani per l'impegno e per la disponibilità.
Il risultato è stato certamente esaltante perché si è riusciti a portare al centro della città una significativa affluenza di clienti che hanno visitato gli esercizi e hanno acquistato la sera stessa o hanno comunque visionato i prodotti esposti in vista delle prossime festività.

I premi per commercianti e clienti.
L'apposita commissione, costituita da Stefano Fantasia -Presidente Commissione Att.Prduttive-, Marco Beccu -Vice presidente Commissione Att.Prduttive-, Antonio Canalis -segretario Premio Ozieri-, Bruna Zaccheddu –docente storia dell'Arte-, Salvina Ticca -esperta di teatro-, Mario Lai -esperto d'arte-, Giovannantonio Sanna -Confcommercio- e Marco Murgia -Confesercenti-, ha avuto il suo bel daffare per esprimere i giudizi. Alla fine si è dovuta stilare una graduatoria che è stata calcolata sommando la media della valutazione della commissione con quella dei clienti. Ai primi dieci posti si sono classificati Ottica Maria Branca, New look, Benetton, Gioilleria Terrosu, Target snc, Marceddu Gavino, Quattroesse, Jaco jeans, Samon Faschion, Tonisa, Idexe e Trentacarlini a pari merito. (vedi le foto di tutte le vetrine).
Alle prime cinque vetrine saranno assegnati i premi in denaro fra i 500 e i 100 euro. La commissione tiene comunque a precisare che tutti gli esercizi partecipanti hanno dimostrato impegno e perfetta adesione allo spirito dell'iniziativa.
Fra i quasi mille clienti che hanno depositato nell'urna la cartolina con lo scontrino fiscale sono stati estratti Angela Bellu, Rita Farina di Ittireddu, Frascaroli Renata, Oggiana Maria Carmela, Mellino Maria Pina.
La prima ha diritto ad una forma da 12 kg di greviera di Ozieri, la seconda a due forme da 3 kg., alla terza vanno 10 litri di vino novello di Ozieri e alla quarta e quinta 5 litri di vino.
Per il torneo di Murra organizzato dall'Associazione Artisende e vinto dalla coppia "Antonio Cubeddu e Gianfranco Zoroddu" si sono aggiudicati i premi in forme di greviera le prime tre coppie classificate

Impegno e collaborazione da gruppi e associazioni
Intanto si raccolgono tante testimonianze e apprezzamenti per la riuscita della manifestazione. La soddisfazione fra gli organizzatori è quella di aver visto il centro con i suoi caratteristici vicoli pieno di gente, anche proveniente da fuori città, fino a notte tarda. "L'iniziativa ha rappresentato una grande occasione di socializzazione - sostiene l'assessore alla cultura Bruno Farina – di questo bisogna ringraziare anche i gruppi musicali e le associazioni che in maniera volontaria hanno dato il loro indispensabile contributo".

Collaborazioni
Pro Loco – Confcommercio – Confesercenti – I Commercianti e le botteghe artigiane di Ozieri - Viticoltori e proprietari di Cantine di Ozieri - Agenzia Laore - Associazione 40+1 - Associazione Jogos - Associazione Artisende - Associazione Moica – Taverna dell'Aquila – Circolo S'incontru - Scout Agesci - Associazione Cantadores a chiterra – Coro di Ozieri - Coro Santu Nigola – Coro Antoninu Paba di Giave - Associazione Folkloristica - Banda Città di Ozieri – Sandalia e Antonio Porcu - Duosonos – Quattro gatti - Antonella Cossu – Luca Demartis – Coop. Tholos - SERD-CAT – Progetto "Bacco…cosa non sappiamo? del Plus.


[Clicca sulle miniature per visualizzare le immagini]

Versione stampabile