Ozieri, Martedì 17 Settembre 2019

A rischio di chiusura alcune classi delle scuole di Chilivani

A rischio di chiusura alcune classi delle scuole di Chilivani

Si tenta di dare vitalità e nuovi impulsi per scongiurare il declino della frazione di Chilivani con una serie di interventi.

La scuola elementare di Chilivani in una foto del 1905

La chiusura dell'ufficio postale di Chilivani è l'ennesima beffa nei confronti di una frazione che da anni subisce tagli e viene sempre più isolata.

C'è, inoltre, la preoccupazione di una possibile soppressione di alcune classi delle scuole elementari e medie di Chilivani per mancanza di iscrizioni.

L'Amministrazione Comunale sta producendo un grande sforzo per tentare di dare vitalità e nuovi impulsi al fine di arginare quello che appare un inesorabile quanto inarrestabile declino della frazione, muovendosi su diversi fronti:

  • Riducendo la tariffa mensile del trasporto scolastico, a decorrere dall’anno scolastico 2010-2011, da Euro 20,00 a Euro 10.00 alle famiglie di San Nicola che iscrivono i propri figli alle scuole di Chilivani.
  • Con l’acquisizione di 24 alloggi dalle FF.SS. e l’assegnazione, successiva a interventi di manutenzione che si prevede di concludere entro l’anno in corso, ad altrettante famiglie così da contribuire al ripopolamento della frazione.
  • Intervenendo per agevolare le attività produttive nella Piana attraverso il “Progetto Seunis” che vedrà realizzate, su terreno di proprietà comunale, delle serre fotovoltaiche. La realizzazione di impianti di biomasse agricole e boschive, da parte di privati, che darebbero un importante ricaduta economica ed occupazionale ad un settore agricolo in evidente crisi, con la prospettiva di realizzare serre per la coltivazioni biologiche. Il Frigomacello su cui si sta lavorando per aggregare il maggior numero di imprese che possano essere interessate al rilancio del settore ed alla gestione della struttura.


L'assessore alla Pubblica Istruzione Beatrice Chessa dichiara:"L'amministrazione Comunale si auspica che le famiglie residenti nel Quartiere di San Nicola accolgano questa opportunità e contribuiscano a far si che la scuola di Chilivani possa sopravvivere".

Versione stampabile