Ozieri, Sabato 4 Aprile 2020

Nati per leggere in Sardegna

Nati per leggere in Sardegna

Le prime due di una serie di mostre di libri, dal titolo "Nati per leggere in Sardegna" e "Ridici su", saranno visitabili presso la Biblioteca comunale dall'11 maggio al 1° luglio.

Nell'ambito del progetto "Nati per Leggere" in Sardegna l'Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Cagliari, il Centro Servizi Bibliotecari della Biblioteca Provinciale Ragazzi, la Biblioteca Comunale di Ozieri, la Soc. Coop. Liberos '95 sono state allestite presso la Biblioteca Comunale di Ozieri le prime due di una serie di mostre di libri, sono denominate "Ridici su" e "Nati per Leggere in Sardegna" che saranno visitabili dal 11 maggio al 1 luglio 2010.

Le successive saranno rispettivamente "Impara l'Arte" e "Arrivano i Nonni" dal 7 luglio al 2 settembre; "Ghiaccio bollente" e "Non fare storie" dal 7 settembre al 4 novembre; "un amico al di la del mare" e "Il piccolo lupo della pace" dal 10 novembre al 20 dicembre 2010.

Leggere abitua l'individuo a usare creatività e immaginazione nelle situazioni più diverse permettendo di impadronirsi di uno strumento decisivo per muoversi nella società. Lo sviluppo delle abilità legate al leggere richiede però un grande sforzo di apprendimento da parte del lettore che rischia quindi di sviluppare una certa avversione nei confronti dei libri; nella pratica quotidiana spesso i bambini vivono la lettura non come un piacere o una necessità, ma come un'incombenza.

Il Progetto mira quindi a far si che i bambini si rapportino con i libri in un modo più sereno e giocoso, sviluppando una maggiore attitudine all'apprendimento, un'arricchimento del vocabolario una pił elevata capacità di recepire il linguaggio ed esprimersi, un forte stimolo alla curiosità e alla fantasia. Inoltre la familiarità con il libro e la condivisione della lettura aumentano la sicurezza in se stessi e favoriscono il successo scolastico; ma soprattutto rafforzano il legame affettivo fra bambino e adulto e danno sostegno al ruolo genitoriale.

Versione stampabile