Ozieri, Mercoledì 13 Novembre 2019

Approvato il nuovo Statuto Comunale

Il nuovo statuto comunale: Carta Fondamentale della nostra Comunità

Una breve premessa del Presidente della Commissione Statuto e Regolamenti, Carmelo Lostia, sul nuovo Statuto approvato con delibrazione del Consiglio Comunale n.16 del 4 Maggio 2010.

Si è parlato di un lavoro lungo e complesso. È vero: ne sono testimonianza il numero delle riunioni convocate, le ore di lavoro, le numerose discussioni, le verifiche di compatibilità con le leggi di riferimento, lo sforzo compiuto da tutti i consiglieri per liberarsi da punti di vista, se pure legittimi, dati dall’appartenenza politica.

Lavoro faticoso: senz'altro. Ma anche un lavoro completo? Esaustivo del mandato affidatoci dal Consiglio comunale? Alla luce della normativa vigente che individua i compiti e le competenze degli Enti Locali, penso di si. Ma abbiamo anche pensato che non fosse sufficiente riscrivere un "libro delle regole" per la Città.

Questo nuovo Statuto è il racconto della nostra comunità, della sua storia, della sua cultura, vale citare in proposito il riconoscimento, con apposita norma, di una giornata dedicata ad onorare il suo Patrono Sant'Antioco di Bisarcio. Il documento, partendo da questo assunto, traccia il percorso verso il futuro. Si sviluppa su tre direttrici principali: identità di popolo e autonomia; ambiente e uso del territorio nel concetto dello sviluppo sostenibile; partecipazione democratica e centralità del cittadino/a.

Il Titolo I°, con i suoi 23 articoli che indicano i principi e i valori fondamentali dell'ordinamento comunale, costituisce anima e nervatura di quella che da oggi è la Carta Fondamentale della nostra comunità. Spazia da temi come la pace, l'uguaglianza e la solidarietà al valore riconosciuto della famiglia, dei giovani e degli anziani; dai diritti dei bambini, il diritto allo studio, alla salute sino al diritto al lavoro e i diritti dei lavoratori; riconosce quali beni comuni l'ambiente, il territorio, il paesaggio e afferma che l'acqua è un bene della comunit` e non può essere mercificato.

Nelle norme che seguono individua originali forme di partecipazione democratica dei cittadini alle attività di promozione dello sviluppo civile, sociale, culturale e economico della comunità, alla formazione e attuazione dei programmi del Comune. Fissa per ogni organo di governo il compito che gli è proprio ed esclusivo; riconosce e valorizza il ruolo del personale comunale. Dispone forme innovative di relazione, controllo e collaborazione tra gli organi di governo e la dirigenza per il raggiungimento degli obbiettivi contenuti nel programma di governo. Dispone che al centro di ogni attività comunale, delineata dallo Statuto, si pongono il cittadino e l’obbiettivo di un suo rapporto più avanzato con la pubblica amministrazione.

La Commissione ha pensato e redatto lo Statuto come un solenne patto di amicizia e fraternità, uguaglianza e solidarietà, tra tutti i cittadini che compongono la comunità ozierese.
Alla comunità lo affida il Consiglio, dopo averlo approvato con voto unanime, perché ne sia custode severa e attraverso l'azione dei suoi rappresentanti leale realizzatrice.

Carmelo Lostia – Presidente della Commissione Statuto e Regolamenti

Accedi alla pagina "Statuto Comunale"

Versione stampabile