Ozieri, Venerdì 20 Settembre 2019

San Leonardo in festa il 21 e 22 agosto 2010

Il 21 e 22 agosto il Quartiere San Leonardo in festa

Fervono i preparativi per la seconda edizione della Festa di San Leonardo dal titolo "luci, colori e suoni"

Il comitato organizzativo della Festa di San Leonardo ha voluto dare quest'anno un titolo all'iniziativa: "luci, colori e suoni", con l'esplicito rimando al gioco di luci (curate quest'anno da Mario Ganadu), che coloreranno le due serate in piazzetta , al ritmo della musica dei due Sonos Tore Sassu e Gavino Neri) e di Angelo Mulas e Cristina Cubadda, tutti ex residenti del quartiere.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di promuovere la partecipazione attiva, di valorizzare un'identità periferica spesso vissuta con difficoltà, di favorire momenti di socializzazione e scambio positivi.

un momento della scorsa edizione della festa di San Leonardo

L'edizione dello scorso anno ha evidenziato la soddisfazione dei numerosissimi partecipanti, tanto che -a grande richiesta- si è deciso di ripetere la stessa formula organizzativa inserendo anche alcune novità.

Allo stand gastronomico verrà aggiunto anche il gazebo per l'anguria. La pesca a premi sarà più ricca e suddivisa per adulti e bambini. In piazzetta anche lo stand per il mercatino del vintage, all'insegna dell'economico e del rispetto ambientale.

La rassegna fotografica sarà pił ricca e coinvolgerà anche abitanti dei quartieri di Punta Idda e Bidda Noa.

Si inizia sabato pomeriggio presso lo stadietto di Monte Inni con un minitorneo di calcetto a tre squadre: San Leonardo, San Nicola e Ozieri Centro, ove si alterneranno molti ex campioni e ragazzi di oggi.

Domenica mattina, Messa in piazza alle ore 10,30, celebrata dai Padri della Parrocchia di Gesù Bambino di Praga, con l'accompagnamento degli amici del Coro Città di Ozieri.

Previsti giochi per bambini ("corsa dei sacchi" e "paradiso") e per adulti (gara di "morrocula").

La festa è libera dall'alcool: gli organizzatori hanno deciso di aderire alla campagna di sensibilizzazione sui problemi dell'alcool, da tempo intrapresa dal Comune, Asl e associazioni di volontariato, scegliendo di non distribuire e vendere nello stand della festa bevande alcoliche.

Al Comitato sono pervenute numerose adesioni di partecipazione anche da parte di emigrati, nati e cresciuti nel quartiere, che per l'occasione hanno programmato le vacanze ad Ozieri.

Ciò evidenzia come il rafforzamento dei legami di coesione e solidarietà sociale, si possano raggiungere anche con iniziative che si fondano sul coinvolgimento pieno nella ideazione e realizzazione da parte della comuntà locale.

Versione stampabile