Ozieri, Martedì 12 Novembre 2019

Solidarietà ai sindaci del Goceano (fonte immagine: web)

Tagli della scuola nel Goceano: Solidarietà dei sindaci dell'Unione dei Comuni del Logudoro

Dopo la notizia delle classi soppresse nei Comuni del Goceano, l'assemblea dei sindaci dell'Unione dei Comuni del Logudoro esprime solidarietà ai Sindaci di Benetutti, Nule, Esporlatu, Illorai, Bottida, Anela, Bultei e Burgos che per protesta hanno rassegnato le dimissioni.

L'assemblea dei sindaci dell'Unione dei Comuni del Logudoro esprime solidarietà ai colleghi del Goceano nell'ambito della battaglia contro la chiusura delle sedi scolastiche.
I sindaci riuniti mercoledì nella sede di Via de Gasperi, hanno voluto dimostrare tutta la vicinanza alle popolazioni del Goceano, in un momento particolarmente delicato ed importante. «Siamo a fianco dei sindaci del Goceano in questa battaglia sacrosanta, convinti della giustezza delle ragioni della rivendicazione» affermano i sindaci del Logudoro che allargano il discorso alle problematiche vissute dalle zone interne.
«Assistiamo ad un progressivo indebolimento delle zone interne, con provvedimenti che aggravano la situazione e rischiano di accentuare i fenomeni di spopolamento, con effetti sempre più evidenti di sfaldamento del tessuto sociale. Per questo riveste importanza fondamentale la garanzia dei servizi essenziali, dei collegamenti e fra questi quelli primari della formazione e dell'educazione scolastica».
Una unità di vedute quindi verso la salvaguardia delle comunità delle aree interne della Sardegna i cui problemi secondo i sindaci dell'Unione dei Comuni sono sottovalutati sia dal livello politico regionale che nazionale.
«Non ci si rende conto che è necessario un nuovo sistema che crei un riequilibrio fra aree metropolitane, aree costiere e comunità dell'interno. Altrimenti si mette a rischio un patrimonio identitario, culturale, linguistico che rappresenta una risorsa irrinunciabile per la Sardegna».
Quello che va respinto è quindi il principio di chiudere e accentrare, favorendo così un ulteriore isolamento delle aree più deboli.
Con queste motivazioni i sindaci dell'Unione dei Comuni del Logudoro si dichiarano convinti nel sostenere le azioni degli amministratori del Goceano.

Versione stampabile