Ozieri, Domenica 22 Settembre 2019

Fuochi di San Giovanni

Sonos de Fogu la notte di San Giovanni

Venerdì 24 e sabato 25 si rinnova l'antico rito "comare e compare de su fogu de santu Juanne".
Negozi aperti fino a tarda sera.

L'associazione culturale Artisende ha organizzato per venerdì 24 e sabato 25 giugno la "Notte di San Giovanni - Sonos de Fogu 2011", manifestazione nata nel 2009 con lo scopo di rivalutare le antiche tradizioni e i giochi d'infanzia che vuole essere occasione di aggregazione per l'intera comunità cittadina e contributo per la valorizzazione di importanti tradizioni locali, affinché diventino uno strumento di crescita culturale ed economica del territorio.
In particolare si vogliono promuovere e far rivivere i fogaroni di San Giovanni: rito comparatico tra coloro che in antichità saltavano il fuoco per stringere un patto di eterna amicizia.
La tradizione vuole che durante i festeggiamenti in onore di San Giovanni, coloro che volevano stringere un patto e diventare "comari" e "compari" si disponessero di fronte ad un fuoco, e muniti di una canna o bastone di legno tenuto alle estremità da entrambi saltassero le fiamme intonando assieme delle canzoni o filastrocche, al termine si stringevano la mano facendosi gli auguri: Compa', Coma', a chent'annos, e rimanevano compari per tutta la vita, nutrendo tra loro un grande rispetto.
Questa tradizione in passato era molto sentita e vi prendevano parte giovani e adulti; col tempo però è andata via via spegnendosi, così che le nuove generazioni non ne conoscono l'antico e tradizionale rituale.
Artisende ha aderito al programma di promozione turistica dei fuochi di San Giovanni promossa quest'anno dalla Provincia di Sassari e dall'Sistema Turistico Locale Sardegna Nord Ovest. Alcuni dei paesi che sono entrati a far parte del progetto sono stati inseriti nel circuito della "Carovana popolare" della Rete Italiana di Cultura Popolare, di cui la Provincia di Sassari è promotrice e socia; alla carovana parteciperanno ricercatori, video maker e performers che fanno parte della Rete Euromediterranea: artisti provenienti da Egitto, Marocco, Spagna, Italia, Francia e Romania che incontreranno i performers della tradizione sarda.
Gli artisti parteciperanno tutti i giorni al lavoro di incontro e ricerca sul territorio: insieme ad alcuni studiosi e a diversi ragazzi si sposteranno da un luogo all'altro e condivideranno con i cittadini pensieri e conoscenze per arrivare solo alla fine alla messa in scena, così da non creare, come è prerogativa della cultura popolare, protagonisti da una parte e pubblico dall'altra.
La Carovana Popolare sarà presente ad Ozieri a partire dalle 17 di martedì 21 giugno con uno spettacolo itinerante nelle piazze del centro storico.

Programma

Martedì 21 giugno

  • - dalle ore 17,00, Carovana popolare itinerante: Spettacoli a cura di artisti provenienti da Egitto, Marocco, Spagna, Italia, Francia e Romania

Venerdì 24 giugno Notte di San Giovanni è

  • - alle ore 9,30, mattinata dedicata ai bambini con il progetto promosso dall'Istituzione San Michele e GirandOzieri "Passeggiando e Fotografando", aperto a tutti i bambini tra i 6 e i 10 anni: la guida li accompagnerà nella visita al centro storico, durante la quale potranno fotografare i principali monumenti di Ozieri e con i migliori scatti a settembre verrà allestita una mostra.
  • - dalle ore 17,00 alle ore 18,30 ealla sera, alle ore 20,00 partirà dall'Infopoint di piazza Garibaldi il percorso cittadino per le vie del centro con visite guidate ai monumenti, durante i quali, in alcuni luoghi più caratteristici e suggestivi della città si potrà assistere alle esibizioni di spettacoli tradizionali e balletti folk. Per prenotare le visite guidate o avere ulteriori informazioni contattare l'Istituzione San Michele o GirandOzieri ai seguenti numeri: 079/781236 / 079-786781, o inviare una e-mail a promozione.istituzione@comune.ozieri.ss.it
  • - dalle ore 18,00 nella Piazza Garibaldi sarà allestito il mercato di prodotti tipici ed artigianali.
  • - alle ore 20,30 nel chiostro di San Francesco verrà offerto un aperitivo a base di prodotti enogastronomici locali. In questa occasione verrà presentato il progetto "Film di famiglia in Sardegna", promosso dell'Università di Sassari e dall'ISRE al quale ha aderito l'Istituzione San Michele. L'importante e prezioso patrimonio costituito dalle pellicole dei cineamatori che hanno girato immagini private in una Sardegna ormai dimenticata è spesso nascosto e relegato nell'oblio di soffitte e cantine. Il tempo minaccia la conservazione delle pellicole, supporti delicati e deteriorabili, ed è questa forse l'ultima occasione per salvare questo patrimonio.
  • - alle ore 21,00 appuntamento in piazza Carlo Alberto per l'accensione dei Fuochi di San Giovanni: nella magica atmosfera del solstizio d'estate, accompagnati dalle esibizioni folkloristiche, si potrà partecipare al rito del comparatico con il tradizionale salto del fuoco.
  • - alle ore 22,00 nella via Roma, esibizione del gruppo rap nuorese Menhir, mentre in piazza Cantareddu toccherà alla Gipsy Blues Band.

Sabato 25 giugno

  • - ore 9,30, appuntamento nel quartiere di Punta Idda dove si svolgerà la Terza Edizione di "Sonos de Fogu", manifestazione di arte e musica ideata, organizzata e gestita dall'associazione Artisende. Seguirà un Contest Hip Hop.
    Nella precedente edizione di Sonos De Fogu si è deciso di dare un tema artistico alla manifestazione: nel 2010 la scelta è ricaduta sul fumetto, con la presenza di Davide Toffolo, fumettista di fama internazionale e cantante dei Tre Allegri Ragazzi Morti, band headliner dell'edizione precedente di Sonos De Fogu. Quest'anno l'associazione ha scelto di sviluppare la rassegna intorno al mondo della fotografia e sulla sua evoluzione: dallo scatto al fotoritocco, attraverso l'utilizzo di software d'immagine e grafica. L'associazione Artisende darà vita ad un concorso fotografico, a dei workshop e seminari con professionisti del settore, tra i quali fotoreporter che potranno raccontare la loro esperienza in questo campo.
    In particolare per questa edizione del 2011 si è organizzato un concorso fotografico dal titolo "ALTRISCATTI – visioni differenti di Ozieri".
    Il concorso si svolgerà in due distinte giornate. Domenica 19 giugno si inizia con un workshop fotografico di gruppo nella città di Ozieri: i partecipanti dovranno cogliere una visione alternativa della città, attraverso la ricerca di nuovi e differenti punti di vista, che verranno poi proposti al concorso. Durante la serata di Sonos De Fogu, inoltre, verrà proiettata una parte del lavoro di ogni singolo candidato.
    I lavori verranno valutati da una giuria tecnica e una popolare. Si ricorda che le adesioni dovranno pervenire entro giovedì 16 giugno e che il regolamento può essere scaricato dal sito dell'Associazione (www.artisende.it) . Al tema della fotografia si abbinerà la principale attrazione della rassegna: la musica, che sarà la vera protagonista in diversi momenti della giornata.
  • - alle ore 15,00 concerto di band locali
  • - alle ore 17,00 incontro con la fotoreporter Roberta Angelucci (fotografa e docente di reportage presso il NID – Nuovo Istituto di Design di Perugia), che parlerà di reportage e di come si costruiscono i progetti; infine il concerto di Beeside Project alle 18 che chiuderà gli spettacoli del palco Boschetto.
  • - alle ore 19,00 nel piazzale antistante il parco si esibiranno Bucce Di Giocca: band sassarese che nasce nel 2011, i cui componenti arrivano da diversi generi e diverse esperienze (jazz, soul, funk, musica latina e hip hop) accomunati comunque dalla black music, dando vita ad un sound vario e poco scontato, portato a suon di Funky & Hip Hop; si aggiudicano un posto in finale per la selezione sarda del contest musicale "MArteLive UnPalcoPerTutti". L'esibizione del coro tradizionale aprirà il momento dell'accensione di Fuochi.
  • -alle 22 spazio alla musica con i KATSUDOJI cui seguirà il concerto dei Mau Mau.

Per maggiori informazioni contattare il 3497395601 o inviare una mail ad artisende@gmail.com - www.artisende.it



Versione stampabile