Ozieri, Giovedì 21 Novembre 2019

Firmato il patto dei Sindaci

Il Comune di Ozieri ha firmato, a Bruxelles, l'adesione al Patto dei Sindaci

Alla giornata di incontri, che si è svolta il 29 Novembre scorso nell'emiciclo del Parlamento Europeo e conclusasi con la cerimonia di firma durante la sessione pomeridiana, erano presenti i rappresentanti di tutti i comuni che hanno sottoscritto il Patto dei Sindaci nell'ultimo anno

Lo scorso 29 novembre anche il Comune di Ozieri ha formalizzato la propria adesione al Patto dei Sindaci, già deliberata dal Consiglio comunale alcuni mesi fa, con la firma apposta dal Presidente del Consiglio Comunale Angelo Pala, su delega del Sindaco, in una apposita cerimonia tenutasi a Bruxelles nel Parlamento europeo.
Alla manifestazione erano presenti circa 500 sindaci di ogni parte d'Europa, fra i quali la quasi totalità di quelli della Provincia di Sassari, la cui Amministrazione ha curato gli aspetti organizzativi ed ha assunto il ruolo di struttura di supporto per promuovere e coordinare le azioni previste a seguito dell'impegno preso con la firma del Patto.

Ad oggi, in Europa, hanno aderito circa 3000 città per un totale di circa 145 milioni di abitanti (1/3 del totale).

In cosa consiste il Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors)?
Si tratta di una adesione volontaria ma, una volta fatta, vincolante su tutta una serie di scelte programmatorie in ambito ambientale, energetico ed economico che avranno una applicazione progressivamente sempre più estesa nei prossimi anni.

Con questa adesione il nostro Comune si impegna a programmare nel suo territorio la diminuzione, entro il 2020, di almeno il 20 per cento di produzione di CO2 nonché la riduzione di consumi energetici e, parallelamente, ad aumentare la produzione energetica da fonti rinnovabili fino ad almeno il 20 per cento.

Il Comune si impegna anche ad aderire ad azioni sinergiche con altre comunità, con la Regione e l'Europa mirate allo sviluppo di una economia sostenibile.

La nostra comunità aderirà anche al progetto denominato "Smart city - classe A" che consentirà di avviare una serie molteplice di iniziative sulla Green Economy e sullo sviluppo sostenibile nelle quali saranno coinvolti in maniera diretta i cittadini e le imprese, adottando sistemi produttivi e di vita civile (trasporti, scuole, tempo libero, attività commerciali, ecc.) alla salubrità ambientale.

L'adesione al Patto dei Sindaci ed il rispetto delle indicazioni in esso contenute comporterà l’accesso, nei prossimi anni, a congrui e specifici finanziamenti europei.


Versione stampabile