Ozieri, Venerdì 20 Settembre 2019

Piatti e bicchieri di plastica nella raccolta differenziata

Piatti e bicchieri di plastica nella raccolta differenziata

Dal 1° maggio 2012 la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica verrà estesa anche ai piatti e bicchieri monouso. Non sono conferibili, invece, le posate in plastica in quanto non riciclabili.

Sulla base di accordi nazionali, il Comitato di Coordinamento ANCI-CONAI ha deciso che a partire dal 1° maggio i piatti e i bicchieri di plastica usa e getta, che fino ad ora andavano nell'indifferenziato, faranno parte della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica.

Non sono conferibili, invece, le posate e i paletti-cucchiaini dei distributori automatici che bisognerà continuare a gettare nell'indifferenziato in quanto non riciclabili e non definibili come imballaggi in plastica (Direttiva 2004/12/CE del Parlamento Europeo).

Piatti e bicchieri monouso dovranno esssere conferiti privi di qualsiasi residuo di cibo. Dovranno, quindi, essere adeguatamente svuotati prima del conferimento, fatte salve le normali tracce di quanto contenuto, al fine di non danneggiare la qualità della raccolta e di non rendere più gravoso e antigenico il successivo lavoro di selezione e avvio al riciclo e recupero.

Considerata l'elevata importanza ambientale di tale innovazione volta a diminuire i rigiuti che andranno smaltiti in discarica, si rileva che ciò determinerà:

  • La riduzione dei costi di smaltimento
  • L'aumento delle percentuali di raccolta differenziata
  • Maggiori ricavi che deriveranno dalla vendita dei materiali recuperati
  • La riduzione dei danni ambientali e dell'inquinamento



Versione stampabile