Ozieri, Sabato 21 Settembre 2019

54° Premio Ozieri di Letteratura Sarda

54° edizione del Premio Ozieri di Letteratura Sarda

Sabato 28 settembre 2013 alle ore 17 presso il Teatro Civico "Oriana Fallaci" di Ozieri, la cerimonia conclusiva del Premio Ozieri di Letteratura Sarda

Da uno scritto di Nicola Tanda (Professore emerito di Letteratura e Filologia Sarda)
« … I testi dei nostri poeti, proprio perchè, calati all'interno della comunità, possono insegnare un uso migliore degli strumenti critici nel capire e nel fare poesia. Ancora. Possono agevolare il passaggio dall'apprendimento del sottoinsieme della letteratura locale a quello dell'insieme delle letterature che richiedono impegno maggiore per essere lette e interpretate. La letterarietà è un sapere vero: il saper fare una poesia o una narrazione, può essere impiegato nelle lingue che si posseggono, e meglio in quelle materne. Perchè contrariamente a quanto ci hanno insegnato, la letteratura non è mai popolare, perchè è una conquista… »

Da cinquantasette anni (fu fondato nel 1956) il sodalizio si occupa, con assiduità e incessante azione di salvaguardia, mantenimento e promozione della poesia e della narrativa di Sardegna, perseguendo, fin dall'inizio, quelle finalità che sono prima sfociate nella legge regionale n.26/97 sulla tutela e valorizzazione della cultura e della lingua sarda e poi sulle varie iniziative che vedono crescente attenzione sui problemi dell'identità.

In particolare il progetto del Premio Ozieri ha scelto fin dall'inizio di ammettere con pari dignità tutte le varietà locali della lingua sarda, comprese quelle che oggi vengono definite dagli esperti: "eteroglossie interne", come il catalano di Alghero, il tabarchino di Carloforte ecc. Le leggi nazionali ed europee più recenti hanno sancito il diritto delle lingue minoritarie alla pari dignità.

Siamo orgogliosi che la nostra Ozieri abbia contribuito così significativamente alla difesa delle radici culturali più profonde del nostro popolo.

La lunga e costante attività del Premio ha determinato la creazione di un vasto giacimento di testi, che oggi è unanimemente riconosciuto come il vero nerbo della letteratura sarda scritta.

Alla manifestazione conclusiva e alla cerimonia di premiazione della 54° Edizione del "Premio Ozieri" di Letteratura Sarda, che avranno luogo sabato 28 settembre 2013 alle ore 17 presso il Teatro Civico "Oriana Fallaci" di Ozieri, saranno presenti il sindaco di Ozieri, Dott. Leonardo Ladu, l'assessore alla Cultura della città, Giuseppina Sanna, il vescovo amministratore della Diocesi di Ozieri, monsignor Sebastiano Sanguinetti, il Rettore dell'Università di Sassari Attilio Mastino, cui è stato attribuito il "Trofeo Città di Ozieri", il Tenore Franceschino Demuro, al quale è stato attribuito il "Trofeo Premio Ozieri", il gruppo musicale "I Bertas", cui è stato assegnato il Trofeo "Provincia di Sassari", il Prof. Nicola Tanda, cui è stato assegnato il Trofeo "Cultura di Ozieri", l'assessore Regionale alla Cultura, Sergio Milia, cui è stato assegnato il Trofeo "Laboratorio Orafo eredi salvatore Puggioni", il presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici, l'assessore alla Cultura della Provincia di Sassari, Daniele Sanna, le autorità civili, militari e religiose ed esponenti del mondo della cultura.

Condividi questa notizia

Versione stampabile