Ozieri, Domenica 17 Novembre 2019

POIC: domande per 1 milione 266 mila euro

POIC: domande per 1 milione 266 mila euro

Le imprese di Ozieri hanno creduto nella misura che prevede un finanziamento a tasso zero fino a 50 mila euro.

È boom di domande nel bando POIC, i Progetti Operativi per l'Imprenditorialità Comunale.

Contrariamente a quanto accaduto in molte parti dell'Isola, ad Ozieri sono stati presentati progetti per 1 milione 266 mila euro.
Ozieri si è classificata al quarto posto in Sardegna per progetti di investimento inviati, piazzandosi subito dopo le grandi città sarde. Lo ha comunicato la Sfirs, la finanziaria regionale incaricata di gestire l'istruttoria delle pratiche.

È stato anche confermato l'avvio della fase istruttoria per le domande di Ozieri, che prevede una verifica generale e il rispetto dell'ordine cronologico.
Di fatto questa fase potrebbe consentire l'accreditamento dei primi fondi entro maggio.

«Non possiamo che esprimere soddisfazione per la risposta delle nostre imprese - dichiara l'Assessore alle attività Produttive Carmelo Lostia - Nonostante il momento difficile hanno espresso fiducia sul futuro e dimostrato la vitalità del tessuto produttivo locale.
Il risultato è ancora più positivo se si considera la presenza di diversi piani start up per la nascita di nuove imprese
».

In totale sono 35 le aziende coinvolte nel programma di investimento, con media di 36 mila euro a domanda.
Come previsto dal bando sono attività nel settore artigiano manufatturiero, commercio al dettaglio e servizi di alloggio ristorazione e somministrazione.

Potranno beneficiare di finanziamenti a tasso zero fra i 15 e i 50 mila euro da restituire in 5 anni.

«Il risultato si è ottenuto grazie al lavoro di sensibilizzazione e coinvolgimento che abbiamo costruito in questi mesi e che ha consentito di aumentare in poco tempo di oltre un milione di euro il volume di domande di investimento presentate ».

Una sinergia fra assessorati alle Attività Produttive e Programmazione che ha potuto contare sulla competenza della struttura comunale e la disponibilità della Sfirs.

L'assessore ricorda che la stessa Sfirs aveva lamentato la scarsissima adesione alla misura in ambito regionale, determinata dalla mancata mobilitazione di molti territori.
«Il Comune di Ozieri ha fatto il suo dovere fin dall'inizio, senza scorciatoie. Si è classificato ai primi posti nel bando regionale, senza dover andare a chiedere il recupero con ulteriori disponibilità, aggiunte successivamente dalla Regione».

Altrettanto virtuose, a parere di Carmelo Lostia, sono state le imprese locali che hanno dimostrato competenza e rispettato modalità e scadenza.

« Chiediamo alla Regione che il budget di 500 mila euro ottenuto dal Comune di Ozieri venga incrementato con le risorse non utilizzate dagli altri centri – conclude Lostia - bisogna riconoscere lo sforzo fatto da un territorio per aderire al programma regionale e impedire la restituzione all'Europa di ingenti somme».

Il POIC è un fondo rotativo e prevede la ridistribuzione alle imprese delle somme restituite nel corso degli anni.

Condividi questa notizia

Versione stampabile