Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider Immagine Slider

Prescrizioni antincendio

Entro il termine del 01 giugno 2016:

  • i proprietari e/o conduttori di terreni, giardini e cortili, appartenenti a qualunque categoria di uso del suolo, sono tenuti a ripulire da rovi, sterpaglie e materiale secco di qualsiasi natura e altri rifiuti infiammabili, l'area limitrofa a strade pubbliche ubicate nel centro abitato di Ozieri e nelle Frazioni di Chilivani e San Nicola e a realizzare una fascia protettiva di almeno 3 (tre) metri calcolati a partire dal limite delle relative pertinenze; tale fascia di protezione deve essere realizzata anche in prossimit delle recinzioni comunque costituite.
  • i proprietari e/o conduttori di fondi agricoli sono tenuti a creare una fascia parafuoco, con le modalit di cui al precedente punto a), o una fascia erbosa verde, intorno ai fabbricati rurali ed ai chiusi destinati al ricovero del bestiame, di larghezza non inferiore a 10 (dieci) metri;
  • I proprietari e/o conduttori di colture cerealicole sono tenuti a realizzare una fascia arata di almeno 3 (tre) metri di larghezza, perimetrale ai fondi superiori ai 10 ettari accorpati e comunque nei lati prospicenti la viabilit;
  • i proprietari e/o conduttori di terreni siti nelle aree urbane periferiche di realizzare, lungo tutto il perimetro di confine, fasce protettive prive di qualsiasi materiale secco aventi larghezza non inferiore a 5 (cinque) metri;
  • i proprietari e gestori di rifornitori e depositi di carburante, di legname, di sughero, di foraggio o di altri materiali combustibili, posti al di fuori dei centri abitati, devono rispondere alle norme e criteri cautelativi di sicurezza vigenti e dovranno essere muniti delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente e hanno l'obbligo di realizzare, intorno ai suddetti depositi o rifornitori, fasce di isolamento larghe almeno 10 ( dieci) metri, libere da qualsiasi materiale infiammabile o combustibile e comunque di larghezza non inferiore al doppio dell'altezza della catasta di materiale stoccato;
  • l'A.N.A.S. S.p.A., le Amministrazioni ferroviarie, le Province, i Consorzi industriali e di Bonifica e qualsiasi altro proprietario o gestore dotato di sistema viario e ferroviario, devono provvedere al taglio di fieno e sterpi e alla completa rimozione dei relativi residui, lungo la viabilit di propria competenza e nelle rispettive aree di pertinenza per una fascia avente larghezza non inferiore a 3 (tre) metri;
  • gli enti proprietari delle strade nel territorio comunale provvedono alla rimozione, all'avvio a recupero o allo smaltimento dei rifiuti presenti lungo la viabilit e nelle relative pertinenze e arredo;

Tali condizioni devono essere mantenute per tutto il periodo in cui vige lo stato di pericolo di incendio compreso dal 01 giugno al 31 ottobre 2016;

Nel periodo di "elevato pericolo di incendio" di cui al precedente punto vietato:

  • accendere fuochi o compiere azioni che possano provocare l'accensione;
  • smaltire braci;
  • gettare dai veicoli, o comunque abbandonare sul terreno, fiammiferi, sigari o sigarette e qualunque altro tipo di materiale acceso, o allo stato di brace, o che in ogni caso possa innescare o propagare il fuoco;
  • fermare gli automezzi con la marmitta catalitica a contatto con sterpi, materiale vegetale secco o comunque con materiale soggetto ad infiammarsi per le alte temperature.

Sanzioni

L'inosservanza del punto 1) lett. a) b) c) d) e) f) della presente ordinanza prevede l'applicazione della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 200,00 a 1.200,00 fatta salva l'eventuale azioni penale per danni arrecati a terzi;

L'inosservanza del punto 1) lett. g) della presente ordinanza prevede l'applicazione della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 1.032,00 a 10.329;

L'inosservanza del punto 3) prevede l'applicazione della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 1.032,00 a 10.329

L'Amministrazione Comunale potr eseguire la pulizia delle aree sostituendosi ai proprietari/conduttori addebitando i relativi costi ai soggetti inadempienti.


Documenti