Vai a sottomenu e altri contenuti

Programma Triennale delle Opere Pubbliche

Data: 10/10/2008
Programma Triennale delle Opere Pubbliche

La Giunta Comunale ha deliberato l'adozione dello schema del Piano delle OO.PP. per il triennio 2009-2011

Ai fini della corretta impostazione della programmazione della attività amministrativa e della concreta definizione delle opere da realizzare assume grande rilevo nella attività del Comune l'approvazione dell'Elenco Annuale e del Piano Triennale dei Lavori Pubblici per il periodo 2009 -2010 - 2011.

Con la deliberazione n. 271 in data 06 ottobre 2008 la Giunta Comunale ha adottato lo schema inerente il programma delle Opere Pubbliche per il triennio considerato, compiendo così il primo passo del procedimento che porterà il Consiglio Comunale, nell'ambito della manovra di bilancio, alla definitiva approvazione della programmazione pluriennale in materia di lavori Pubblici.

Si tratta di un atto obbligatorio prescritto dalla normativa proprio con la finalità di assicurare la dovuta centralità, nella attività di pianificazione, alla ponderata analisi delle effettive necessità della comunità e del territorio e alla loro comparazione sotto il profilo degli investimenti previsti e delle priorità di realizzazione.

Il documento adottato dalla Giunta viene redatto sulla base di schemi tipo e per ogni opera prevista devono essere indicate, in coerenza con le previsioni di bilancio, le corrispondenti fonti di finanziamento.

Sono previsti nel triennio 47 interventi per un investimento complessivo di quasi 15 milioni di euro.

La massima parte degli interventi, 29, saranno attuati, entro il 31.12.2009 per una spesa complessiva di circa 8,5 milioni di euro.

Fra le opere di maggiore rilevanza, finanziaria, culturale e sociale, figurano per il 2009:

  • la ristrutturazione di trenta unità immobiliari, già appartenenti alle Ferrovie dello Stato, da cedersi in locazione a canone moderato. In pratica è una operazione di housing sociale del valore di circa un milione di euro di cui circa 649.000 finanziati dalla Regione Sardegna;
  • il restauro dell'antico ponte di etè romana in località Pont'Ezzu per un importo di circa 120.000 euro di cui 90.000 a carico RAS;
  • la sistemazione idraulica del Rio Rizzolu (circa 450.000 euro di contributo statale);
  • gli interventi per la riqualificazione degli Edifici Scolastici: prima infanzia Gescal, San Leonardo e Carmelo; elementari di Chilivani; medie Grazia Deledda e Punta Idda. Lo stanziamento complessivo ascende a circa un milione e mezzo di euro.
  • il miglioramento della viabilità urbana e rurale: bitumatura arterie stradali (II° Lotto 227.000 euro); realizzazione rotonda ingresso cittadino Via Vittorio Veneto - Via Brigata Sassari (250.000 euro di cui 125.000 a carico del bilancio comunale); Aree parcheggio in prossimità della Via Veneto (? 250.000); Ultimazione Multipiano (? 150.000); Viabilità rurale (500.000 euro);
  • la viabilità e arredo urbano San Nicola e Chilivani (500.000 euro); Ripristino pista ciclabile San Nicola (60.000 euro);
  • interventi di sistemazione presso i quartieri cittadini (? 300.000);
  • la riqualificazione degli impianti sportivi: Campetti San Gavino (330.000 euro); Manutenzione Straordinaria Campi di Calcio (?260.000); Realizzazione Campo di Calcio in erba artificiale (? 500.000); Riattamento Piscina Comunale (? 200.000);
  • elettrificazione rurale (250.000 euro);
  • Arredi e attrezzature Casa per gli Anziani (? 100.000) e altri interenti per Immobili Comunali (? 200.000).


L'Assessore Uccio Farina ha sottolineato la rilevanza strategica degli interventi programmati per la riqualificazione degli edifici scolastici. 'Sono state inoltre accolte le sollecitazioni specificamente avanzate dai Consiglieri Comunali a favore di un migliore assetto della viabilità e della mobilità urbana, della riqualificazione degli impianti sportivi e della manutenzione del Patrimonio Comunale'.

Lo schema integrale può essere consultato cliccando qui

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto