Vai a sottomenu e altri contenuti

OZIERI SI CONFERMA FRA I COMUNI PIÙ AVANZATI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Data: 23/01/2009
OZIERI SI CONFERMA FRA I COMUNI PIÙ AVANZATI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Primo fra i comuni del Nord-Sardegna per la raccolta differenziata e primo comune in assoluto in Sardegna per carta, cartone e plastica per i comuni con più di 10 mila abitanti.
I risultati raggiunti portano in dote una premialità di oltre 60 mila Euro. Grazie Ozieri!

Ancora una volta la Città di Ozieri raccoglie risultati di particolare rilevanza nell'ambito del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani.
Il Comune di Ozieri fu tra i primi comuni della Sardegna, agli inizi del 2000, a praticare, in forma sperimentale e per singole frazioni di rifiuto solido urbano, la raccolta differenziata. Il sistema, entrato a regime il 1° gennaio 2005, si è via via rafforzato fino a divenire una delle pratiche di eccellenza dei servizi comunali.
Grande soddisfazione è stata esperessa dalla Amministrazione Comunale per i riscontri contenuti nel rapporto sulla gestione dei rifiuti in Sardegna, pubblicato a fine 2008 dall'ARPAS Link esterno, apre una nuova finestra, Agenzia Regionale per l'Ambiente.
I dati raccolti e ordinati dall'ARPAS si riferiscono al periodo 2004 - 2007. Agli albori della stagione della raccolta differenziata in Sardegna si raggiungeva la risibile percentuale del 4 per cento di rifiuti raccolti in modo differenziato. Tale percentuale, soprattutto grazie agli sforzi dei Comuni e delle cittadinanze più virtuose, si è progressivamente elevata fino ad arrivare ai più accettabili livelli del 2007 (28 per cento) e del 2008 (i dati in corso di perfezionamento si attesterebbero intorno al 38 per cento).
Si è ancora molto lontani dalle percentuali di differenziazione di alcuni paesi del Nord Europa e di altre regioni italiane, ma il cammino intrapreso nella nostra isola lascia intravedere ulteriori buone prospettive la cui valenza non è, ovviamente, solo statistica.
Differenziare significa risparmiare nei costi di conferimento, significa dimostrare maggiore rispetto per l'ambiente, significa preservare la natura e l'ambiente dalla bulimia distruttiva del consumismo irresponsabile.
Da registrare che alcuni grandi Comuni della Sardegna hanno attivato la raccolta differenziata solo nel trascorso anno 2008 e in alcuni di essi tale servizio non è ancora assicurato.
I dati aggregati pongono attualmente la Regione Sardegna al 6° posto nella graduatoria nazionale. Non male! Ma si può sicuramente fare molto di più.

Ozieri sugli scudi dunque. Alcune pillole tratte dal rapporto ARPAS:
Ozieri si colloca al quarto posto assoluto in Sardegna nella classifica per i Comuni con oltre 10.000 abitanti con una percentuale complessiva del 54 per cento. Una medaglia di cartone che rappresenta una ulteriore sfida per la Città, decisa a salire sul podio fin dal 2008.
Tale quarto posto complessivo reca una ulteriore consolazione: Ozieri è al primo posto nel Nord Sardegna nella classifica assoluta in quanto i tre Comuni che precedono in graduatoria sono tutti del Capo di Sotto: Terralba, Capoterra e Villacidro ai quali, sportivamente, va il nostro plauso. in attesa dei dati definitivi per il 2008 e dell'andamento della raccolta 2009.
Ozieri conquista il gradino più alto del podio riservato ai Comuni con oltre 10.000 abitanti nella graduatoria per la raccolta di carta, cartone e plastica.
Grazie alla descritta situazione il Comune di Ozieri è inserito nella fascia di premialità riservata ai Comuni maggiormente efficienti. I connessi benefici economici ascendono a circa 62.000 euro.
All'insegna del pragmatismo i commenti dell'Assessore Comunale dell'Ambiente Gianfranco Mundula: 'Non possiamo e non dobbiamo cullarci sugli allori. Occorre intensificare gli sforzi per raggiungere ulteriori quote di eccellenza. Non dimentichiamo che la Regione Sarda ha posto l'obiettivo del raggiungimento entro l'anno 2012 di una percentuale del 65 per cento dei rifiuti solidi urbani da raccogliersi in forma differenziata. Il piano comunale degli obiettivi si propone di arrivare a una percentuale di almeno il 60 per cento già nel 2009.
Sono in cantiere diverse iniziative. Dal punto di vista organizzativo si vuole rafforzare la gestione integrata e sovracomunale. La positiva sinergia fra il Comune di Ozieri e quello di Nughedu deve essere estesa a tutti i Comuni dell'Unione del Logudoro.
Le conseguenti economie di scala comporteranno benefici effetti sui costi complessivi. La gestione associata in progetto, svolta sotto l'egida dell'Unione, riguarderà la filiera della raccolta mentre lo spazzamento stradale rimarrà di competenza dei singoli comuni.
Sotto il profilo informativo e della diffusione delle buone pratiche saremo fortemente impegnati in una campagna di informazione e sensibilizzazione ambientale presso tutte le scuole cittadine. Pensiamo a tale iniziativa come utile occasione di confronto anche per raccogliere suggerimenti per il miglioramento del servizio
Quanto ai dati del Rapporto ARPAS esprimo la soddisfazione dell'Amministrazione Comunale e il plauso agli uffici coinvolti. Occorre riconoscere anche che anche le precedenti amministrazioni hanno profuso grandi sforzi per l'attivazione e il rafforzamento della raccolta differenziata. Il ringraziamento più sentito e più caloroso deve essere rivolto a tutti i cittadini di Ozieri, alla loro ormai consolidata cultura ambientale'.
L'Assessore Mundula ha inoltre affermato: 'Registriamo una situazione difficile nello smaltimento della carta a causa del blocco delle attività delle cartiere sarde. È una situazione quasi paradossale. Ozieri è il primo comune della Sardegna, fra quelli oltre 10.000 abitanti nella raccolta di carta, cartone e plastica con il 17 per cento circa.
Al momento in tutta l'Isola non esiste una cartiera funzionante. Il Comune si trova dunque costretto ad allocare provvisoriamente la carta raccolta, opportunamente imballata, presso la eco-stazione di stoccaggio di Donnighedda. Una volta esauriti gli spazi saremo costretti a trasferire il materiale a Muros con oneri di trasporto a totale carico del Comune. L'aumento dell'uso di carta riciclata da parte delle Pubbliche Amministrazioni potrebbe aprire nuove prospettive di mercato alle cartiere. Ozieri ha già fatto la sua parte. Dallo scorso anno il Comune ha iniziato a diffondere nei propri uffici la buona pratica dell'uso della carta riciclata'.

9° Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani della Regione Sardegna [file.pdf] Link esterno, apre una nuova finestra

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto