Vai a sottomenu e altri contenuti

L'Ippodromo è destinato a diventare la più importante impresa economica della città

Data: 09/03/2009
L'Ippodromo è destinato a diventare la più importante impresa economica della città

Discussa in Consiglio Comunale l'Approvazione del procedimento per la costituzione di una Società unipersonale in House Providing per la gestione dell'Ippodromo 'Don Deodato Meloni'

Nella seduta di Consiglio Comunale svoltasi giovedì 5 Marzo si è discusso sull'Approvazione del procedimento per la costituzione di una Società unipersonale - in House Providing - per la gestione del compendio: Ippodromo di Chilivani 'Don Deodato Meloni' e sull'Esame e approvazione schema di atto costitutivo e di statuto'

Si riportano, di seguito, le dichiarazioni del Sig. Sindaco, rilasciate nel corso della riunione del Consiglio Comunale del 05 marzo 2009.

L'attuazione del programma
Lo stato di difficoltà e di crisi del nostro territorio è drammatico, ma è anche il momento in cui occorre, pensando al futuro ed ai giovani, avviare i programmi che possono favorire la rinascita della città e per la cui impostazione si è lavorato nella prima fase della legislatura.
Il 2009 è l'anno decisivo, in un rapporto positivo di collaborazione con la Regione, per affrontare i seguenti problemi:
- Ippodromo
- Frigomacello e questione agricola
- Consorzio Industriale e sviluppo della filiera dei rifiuti solidi urbani e dell'energia
- Valorizzazione di Chilivani, con la promozione di rilevanti iniziative
- Rilancio dei servizi socio-sanitari del territorio
- Realizzazione delle reti tecnologiche della città

Inizia oggi un decisivo impegno per il perseguimento dei suddetti obiettivi, a partire dall'Ippodromo

L'IPPODROMO DIVENTA IMPRESA
La gestione diretta dell'ippodromo da parte della Regione, ha garantito finora le risorse sufficienti per la programmazione e lo svolgimento delle attività.
Ora, senza rimborsi a piè di lista, riorganizzato come impresa, l'Ippodromo è destinato a diventare la più importante impresa economica della città.
Prima provvedeva l'ente pubblico a tutto, ora gli ozieresi, appropriandosi di una risorsa territoriale straordinaria, devono dimostrare di essere capaci di poterla utilizzare per produrre lavoro, reddito e ricchezza per la propria comunità.
Intorno all'Ippodromo ruotano interessi che coinvolgono, direttamente e nell'indotto, centinaia di persone, moltissimi allevatori, fantini, allevatori, imprese di servizio, lavoratori, appassionati dell'ippica etc. Sono risorse umane ed imprenditoriali straordinarie, la base sociale per costruire una grande impresa. Il Piano d'impresa nasce dalla capacità inventiva, dalla passione, dalla professionalità di questo mondo. Le condizioni di avvio ci permettono di valutare l'opportunità che l'intrapresa si affermi, anche in un momento di grande crisi dell'ippica, cui stanno ponendo freno i recenti interventi finanziari del governo.
Le risorse finanziarie per l'attività di gestione provengono prevalentemente dall'UNIRE, dalle scommesse e dai servizio box. Nell'anno 2008 sono stati determinati ricavi, esclusa di Iva, pari a 670.000,00 euro.
Nello stesso anno i costi, prevalentemente determinati da vigilanza (100.000,00 Euro), manutenzione e gestione impianti (oltre 170.000,00 Euro), servizio raccolta materiale organico (oltre 45.000,00 Euro), servizi gestione tecnica e segreteria (oltre 150.000,00 Euro), servizi televisivi (35.000,00 Euro), servizi generali, ammontano ad un totale di spese pari a circa 670.000,00 euro, con un risultato di esercizio sostanzialmente in pareggio.
Per il programma delle attività del 2009, a situazione di gestione invariata rispetto agli attuali costi, è prevista una entrata di oltre 750.000,00 euro. Una più oculata gestione può dunque garantire un risultato di esercizio positivo. Questa previsione non prevede l'utilizzazione di alcuna risorsa finanziaria da parte dell'Ente Locale.
Occorre anche considerare che la Regione Sardegna, per favorire la fase di trasformazione e di avvio dell'impresa, ha approvato, insieme alla delibera di trasferimento della struttura in diritto d'uso, l'impegno di adeguate risorse finanziarie.
Inoltre la possibile trasformazione della società in house, in società di capitale aperta ad altri soci, può favorire l'apporto di ulteriori capitali.
La dotazione di premi per l'anno 2009 è pari a 855.000,00 Euro.

GLI ATTI ASSUNTI
Con la deliberazione della Regione Autonoma della Sardegna n. 57/1 del 23.10.2008 si è deciso di stabilire che le Agenzie regionali Agris Sardegna e Laore Sardegna, ciascuna per quanto di sua competenza, cedano al Comune di Ozieri il compendio dell'ippodromo 'Deodato Meloni' di Chilivani a titolo gratuito, in diritto d'uso, ai sensi dell'art. 1021 del codice civile, per la durata di trent'anni, eventualmente prorogabili, e che il relativo contratto preveda forme di collaborazione per la gestione dei beni fra il Comune di Ozieri e l'Agenzia Agris Sardegna, titolare delle funzioni esercitate dall'Istituto di incremento ippico della Sardegna.
Con la deliberazione della Regione Autonoma della Sardegna n. 73/27 del 20.12.2008 si è approvato un Programma di interventi per Lavori di adeguamento e avviamento attività dell'Ippodromo Deodato Meloni di Chilivani, pari a 1.300.000,00 Euro.

Il Consiglio Comunale di Ozieri, in data 15-01-09 ha deliberato:
1)Di approvare la procedura di cessione al Comune di Ozieri in diritto d'uso, ai sensi dell'art. 1021 del codice civile, per la durata di anni trenta, eventualmente prorogabili, del Compendio Ippodromo 'Deodato Meloni' di Chilivani;
2)Di approvare lo schema di contratto di concessione in uso.

In data odierna viene approvato lo Statuto per la costituzione di una società unipersonale a Responsabilità Limitata, in cui il Comune di Ozieri sia socio unico, per la gestione in house providing del compendio Ippodromo di Chilivani, in fase di trasferimento, sotto la specie del diritto d'uso ai sensi dell'art. 1021 del codice civile, dalla Regione Sardegna al Comune di Ozieri;
1) la costituenda società assume la denominazione di 'Ippodromo di Chilivani Ozieri s.r.l.';
2) La società ha per oggetto esclusivo, su affidamento diretto da parte del Comune di Ozieri e quale strumento operativo in house providing dello stesso Ente, in generale e con riferimento alle attività da considerarsi fra prevalenti:
- la gestione di tutte le attività e tutti i servizi connessi alla ristrutturazione, riqualificazione e gestione del Compendio denominato 'Ippodromo Don Deodato Meloni di Chilivani'.
- In particolare e sempre nella sua qualità di strumento di intervento del Comune di Ozieri, la società, rivolgendo specifica attenzione ai sistemi produttivi locali potrà, promuovere, implementare e gestire ogni attività finalizzata:
- alla promozione dello sport ippico in Sardegna mediante l'organizzazione di regolari riunioni di corse di cavalli presso l'Ippodromo di Chilivani e in altre idonee strutture, nonché alla gestione di tutti i servizi necessari per lo sviluppo dell'attività ippica ed equestre e comunque di tutte le attività produttive, di allevamento, di tutela e selezione, sportive, ricreative, culturali, sociali e sanitarie che vedono il cavallo protagonista, anche quale fattore di sviluppo turistico. Tali attività si svolgeranno nell'ambito delle normative e dei regolamenti dell'U.N.I.R.E.(Unione Nazionale Incremento Razze Equine) e degli enti tecnici ed Organismi preposti all'allevamento del cavallo sardo, che disciplinano lo svolgimento delle su indicate attività ed in particolare quella della gestione degli ippodromi e delle corse in piano ed ostacoli nonché la raccolta delle scommesse;
- alla promozione di ogni idonea iniziativa per la tutela e salvaguardia delle specie equine con particolare riguardo a quella denominata anglo-arabo sardo;
- alla gestione -compresa la ordinaria e straordinaria manutenzione- dell'Ippodromo Don Deodato Meloni in Chilivani, delle aree, delle strutture e degli impianti a tale compendio connessi ed adiacenti, nonché delle attività di servizio complementari ed accessorie.
3) Le attività sopra descritte saranno prestate dalla costituenda società ad esclusivo beneficio del Socio Unico Comune di Ozieri;
4) Le attività sopra descritte, svolte dalla propria società partecipata, il Comune di Ozieri persegue le proprie finalità istituzionali e assolve alle sue prerogative di Ente rappresentativo della propria comunità territoriale, in ossequio al principio costituzionale di sussidiarietà, in ordine alla gestione del compendio Ippodromo di Chilivani;
5) I primari indirizzi di ordine pianificatorio, programmatico, metodologico e gestionale per l'attivazione , l' attuazione e l'implementazione della iniziativa in trattazione sono:
a) La Società è costituita al fine di consentire al Comune di Ozieri di provvedere, secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicità alla complessiva gestione del Compendio denominato 'Ippodromo Don Deodato Meloni di Chilivani'.
b) In relazione a tale peculiare funzione l'attività della Società è finalizzata a favorire la riqualificazione, il rilancio e la piena valorizzazione dell'Ippodromo di Chilivani e a consentire il giusto e ponderato apprezzamento delle sue effettive potenzialità economiche e produttive; ciò nella prospettiva di permettere al Socio unico Comune di Ozieri, di accedere, entro i primi tre esercizi sociali, a ogni utile e necessaria valutazione in ordine alla prosecuzione dell'esercizio del diritto d'uso gratuito sul Compendio o alla sua trasformazione, con il consenso della Regione Autonoma della Sardegna, in diritto di proprietà.
c) Il Socio unico Comune di Ozieri si riserva di esercitare,in ossequio alle norme di legge, all'esito della valutazione di cui alla lettera b), che precede, ogni sua conseguente prerogativa in ordine alle seguenti opzioni:
1) conferma della persistenza della originaria configurazione della società quale suo strumento operativo in house providing;
2) trasformazione dell'assetto societario e contestuale individuazione di ulteriori soci di natura pubblica e/o selezione, con procedure ad evidenza pubblica, di soci privati;
3) scioglimento anticipato della Società nelle forme consentite dalla legge e dal presente Statuto.
d) La Società dovrà adempiere alla proprie finalità di strumento operativo del Comune di Ozieri con risorse, finanziarie, umane e strumentali proprie; e) Ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del d.l. 223/2006 la Società, fino alla modificazione del suo iniziale assetto societario, dovrà operare soltanto con l'ente costituente e unico partecipante Comune di Ozieri; f) In ottemperanza a quanto stabilito dalla prefata deliberazione della Giunta Regionale n. 57/1 del 23.10.2008, la Società, nella prospettiva dell'ottimale perseguimento delle proprie finalità, provvederà ad attivare adeguate ed appropriate forme di collaborazione e di cooperazione con le Agenzie Regionali LAORE e AGRIS.
6) SI STABILISCONO i seguenti puntuali indirizzi cui dovrà attenersi l'Assemblea dei Soci per la nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione:
a) Possesso di adeguate competenze e conoscenze professionali e specialistiche nell'ambito delle materie e delle attività corrispondenti, correlate o connesse all'oggetto sociale;
b) Possesso di adeguato titolo di studio titolo preferibilmente costituito dal Diploma di Laurea Specialistica o equivalente nelle seguenti materie: GIURISPRUDENZA - ECONOMIA E COMMERCIO - SCIENZE AGRARIE - MEDICINA VETERINARIA - SCIENZE POLITICHE -;
c) Avere maturato una documentata esperienza gestionale e operativa, corrispondente alle finalità della costituenda società;
d) Avere maturato una documentata esperienza gestionale e operativa nell'ambito di società pubbliche o private;
e) Possesso dei requisiti soggettivi per l'assunzioni di cariche pubbliche;
f) Possesso dei requisiti soggetti per la nomina in società di capitali a responsabilità limitata.

La storia dell'Ippodromo
L'Ippodromo Meloni di Chilivani è nato nel 1921, per volontà del direttore dell'allora Deposito Stalloni - Colonello Bruno Vanzi - per dar sfogo alla innata passione dei sardi per le corse, ma soprattutto come palestra di selezione del cavallo Anglo-Arabo-Sardo che in quegli anni aveva, appunto, attivato un programma di selezione con l'istituzione delle stazioni di monta selezionate. Come tale l'Ippodromo ha funzionato con diverse vicissitudini fino agli anni ottanta, quando con un sostanziale contributo dell'UNIRE si è potuto apportare una serie di migliorie che ha modificato sostanzialmente l'aspetto dell'impianto e permesso di aumentare il numero di giornate di corsa, il montepremi ed estendere le corse anche ai cavalli Puro Sangue Inglesi che fino al 1975 erano vietate in Sardegna.
Altro importante impulso è derivato dall'Istituzione del Meeting Internazionale dell'Anglo Arabo e del Puro Sangue Arabo, che ha fatto diventare l'Ippodromo di interesse Internazionale. Ulteriore motivo di crescita è stato l'adesione al circuito nazionale delle scommesse che ha dato maggiore visibilità ed impulso all'ippodromo. Tutto ciò ha contribuito alla crescita dell'allevamento regionale tanto che se nel 1976 scendevano in pista 70 cavalli appartenenti ad una cinquantina di proprietari, oggi si contano circa 600 cavalli e n° 250 proprietari.
In tutto questo periodo l'Ippodromo ha sempre mantenuto la sua missione organizzando soprattutto corse di selezione e ciò in modo particolare per i soggetti di razza Anglo Araba e Puro sangue Araba, tralasciando, di norma, la ricerca del massimo guadagno in altre formule di corsa, e praticando anche condizioni particolari di costo, in modo particolare, per questi soggetti.

Ozieri. 5 marzo 2009
Il Sindaco, Dr. Leonardo Ladu

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto