Vai a sottomenu e altri contenuti

Sant'Antioco: sabato 17 maggio la festa primaverile del patrono di Ozieri

Data evento: 16/05/2008 Luogo: Categoria: Manifestazioni culturali
Sant'Antioco: sabato 17 maggio la festa primaverile del patrono di Ozieri

È ormai tutto pronto per la tradizionale festa primaverile dedicata a Sant'Antioco di Bisarcio, patrono della città.
La festa assume quest'anno una particolare importanza per la visita di una delegazione religiosa e istituzionale che arriverà ad Ozieri dall'isola di Sant'Antioco.
I rapporti fra le società religiose di Ozieri e di Sant'Antioco si sono avviati lo scorso anno quando una rappresentanza della società religiosa ozierese si è recata nell'isola di S.Antioco per prendere parte ai festeggiamenti in onore del santo.

È ormai tutto pronto per la tradizionale festa primaverile dedicata a Sant'Antioco di Bisarcio, patrono della città.
La festa assume quest'anno una particolare importanza per la visita di una delegazione religiosa e istituzionale che arriverà ad Ozieri dall'isola di Sant'Antioco.
I rapporti fra le società religiose di Ozieri e di Sant'Antioco si sono avviati lo scorso anno quando una rappresentanza della società religiosa ozierese si è recata nell'isola di S.Antioco per prendere parte ai festeggiamenti in onore del santo.
immagine notturna della Basilica di S.Antico di Bisarcio

Un incontro che pare orientato verso un gemellaggio ufficiale tra le due comunità che, pur distanti tra loro, si ritrovano unite nella devozione verso il loro patrono.
Gli ospiti sulcitani giungeranno a Ozieri alle 10,30, orario in cui è previsto l'incontro delle due società religiose. Subito dopo, una volta ultimata la parte protocollare del programma con l'incontro del sindaco di Ozieri Leonardo Ladu con il sindaco di Sant'Antioco Mario Corongiu, il presidente del gremio ozierese accompagnerà il gruppo in una visita turistica della città che prevede una sosta al museo archeologico nell'ex convento delle Clarisse, e nella cattedrale.
Dopo il pranzo, nel pomeriggio i fedeli si recheranno presso il villaggio rurale di Sant'Antioco di Bisarcio dove ad attenderli ci saranno tutte le società religiose cittadine che, dopo i saluti di rito, formeranno un corteo che dal vicino villaggio rurale raggiungerà la basilica.
La celebrazione eucaristica sarà presieduta dal parroco ospite, don Demetrio Pinna, coadiuvato da don Vittorio Falqui, parroco della cattedrale cittadina, e da don Francesco Mameli. Dopo la messa si darà inizio ai festeggiamenti civili con spettacoli musicali e di cabaret.

fonte: La Nuova Sardegna

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto