Vai a sottomenu e altri contenuti

Da oggi è in rete il sito del Civico Museo Archeologico di Ozieri

Data evento: 11/01/2009 Luogo: Categoria: Manifestazioni culturali
Da oggi è in rete il sito del Civico Museo Archeologico di Ozieri

Il sito, che si presenta con una veste grafica semplice e di facile utilizzo, è consultabile all'indirizzo ozierimuseoarcheologico.it ed è una realizzazione tutta interna al Comune di Ozieri, il che significa ''ottimi risultati con poche risorse'' .
La struttura nasce dalla collaborazione fra il personale del servizio informatico del Comune e la direzione del Civico Museo Archeologico...

Il sito, che si presenta con una veste grafica semplice e di facile utilizzo, è consultabile all'indirizzo ozierimuseoarcheologico.it ed è una realizzazione tutta interna al Comune di Ozieri, il che significa ''ottimi risultati con poche risorse'' .
La struttura nasce dalla collaborazione fra il personale del servizio informatico del Comune e la dott.ssa Lucrezia Campus direttore del Museo, che ne ha anche curato i testi.

''Per essere completato, il sito ha dovuto attendere la certezza di alcuni contributi regionali destinati al Museo.'' - ha dichiarato la d.ssa Campus- ''Tali contributi sono stati necessari, oltre che per la realizzazione delle pagine web, anche alla creazione di un nuovo depliant: una piccola guida che supporterà il visitatore più propenso ai metodi tradizionali di informazione.
Con gli stessi contributi saranno garantite nuove dotazioni informatiche specificatamente destinate all'azione didattica che arricchirà il servizio di visita.

Le sezioni del sito verranno continuamente aggiornate, in particolar modo quelle che riguardano in gli eventi, la didattica, i servizi, ecc..
Ci sarà, inoltre, una pagina da cui sarà possibile scaricare gratuitamente pubblicazioni scientifiche in formato digitale.

Con l'edizione del sito, l'Amministrazione di Ozieri ha voluto compiere un decisivo passo verso forme di promozione più moderne e facilitare la comunicazione dell'utenza con l'importante struttura, che, vale la pena ricordare, è una delle poche a possedere i requisiti per il riconoscimento regionale.
Entro la primavera, infatti, tutta la dotazione informatica, fra cui due schermi da 55 pollici dovrà entrare in funzione.

Per tornare al sito, bisogna sottolineare che è caratterizzato da un repertorio di immagini, quasi integralmente di Andrea Fancellu, particolarmente ricco, di un funzionamento assolutamente semplice ed intuitivo anche per i meno ''informatizzati'' (come previsto dalla Legge 4/2004 (Legge Stanca), e sarà, come detto, in continuo aggiornamento e aperto ai suggerimenti dell'utenza
''.
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto