Vai a sottomenu e altri contenuti

Cultura e Musica

Dal punto di vista culturale Ozieri rappresenta per la Sardegna un importante simbolo unanimemente riconosciuto, ha sempre rappresentato infatti un riferimento per la cultura isolana. Nel 500 un pittore conosciuto come Il Maestro di Ozieri arricchisce diverse chiese del nord Sardegna con pregevoli opere in stile manieristico con innovative influenze nord-europee.

Nel finire del ‘700 un patrizio ozierese Francesco Ignazio Mannu è autore dell'inno conosciuto in Sardegna come ''Procurade 'e moderare barones sa tirannia'' divenuto nei moti contro i piemontesi la marsigliese sarda.

Nell'800 famosi poeti ozieresi fanno il giro delle piazze sarde per dare spettacolo con il loro estro artistico.

Negli anni '50 nasce il Premio Ozieri per la Letteratura Sarda. Dopo oltre 40 edizioni è certamente il passaggio obbligato per gli autori di poesia e prosa in lingua sarda. Il Premio ha costituito negli anni un prezioso strumento di codificazione della produzione letteraria in Sardegna.

Altrettanta rilevanza riveste Ozieri nell'ambito della musica sarda con la presenza da oltre 30 anni di un premio denominato ''Usignolo della Sardegna'' dedicato al tradizionale cantigos a chiterra e con la presenza del Coro di Ozieri che ha svolto un'opera di ricerca e recupero della radicata tradizione polivocale.

Particolare del Retablo della Madonna di Loreto, Cattedrale di Ozieri

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto